UN VIAGGIO NEL PASSATO DI UN'ORIGINE MILLENARIA

SITO ARCHEOLOGICO PREISTORICO “ LA STARZA”

Il sito archeologico La Starza, con un'area di 600 mq, è stato scoperto verso la fine del 1900, quando emersero interessanti tracce delle culture neolitiche e dell'età del ferro. Si trova insediato tra il Cervaro e il Mescano, e durante gli scavi sono stati rivenuti importanti reperti risalenti al Protogeometrico e al Bronzo Medio. Fra i vari ritrovamenti vi sono sepolture a fossa, con i corpi mediamente rannicchiati. Lo scarso corredo depositato accanto alle salme inumate, è costituito da un vaso, punteruoli, fusaiole e anelli in bronzo. Incerte ipotesi, riportano che il sito fu sempre disabitato, eccetto nel III secolo d.C., quando venne edificata qualche masseria.

 SCAVI ARCHEOLOGICI DI AEQUUM TUTICUM

Si narra che Aequum Tuticum fu fondata da Diomede, sbarcato sulle coste del Gargano dopo la distruzione di Troia, e avrebbe fondato in seguito Maleventum ( l'attuale Benevento) e Troia ( in Puglia).  E' un sito archeologico che naviga tra le epoce sannitiche, romane e medievali. Dagli scavi sono emersi i resti di un edificio termale e altre strutture di età imperiale, ville di età tardo-antica e un complesso abitativo medievale. Aequum Tuticum fu un nodo viario fondamentale nell'antichità, in quanto vi si incrociavano la via Traiana e la via Herculia, che andavano a costituire le direttrici latitudinali e longitudinali di attraversamento del Mezzogiorno. Gli scavi sono visitabili su richiesta ( per prenotare occorre rivolgersi al museo archeologico di Ariano).

 LA CERAMICA ARIANESE

In località Figoli sono state rivenute una fornace di età romana e frammenti ceramici di età bizantina, sveva, aragonese ed angioina. I prototipi di determinate forme decorative e plastiche della maiolica arianese, sono da ravvisarsi nella produzione di statuette, figure votive, e busti fittili muliebri dedicati a divinità femminili, al culto della procreazione e della fecondità ( quali Demetra e Kere). La prima data incerta che conferma il prologo di quest'arte, si fa risalire al tempo della contea di Francesco Sforza, quando un nucleo di cittadini Tranesi si trasferirono ad Ariano, insediandosi nel quartiere delle grotte ( da allora denominato dei Tranesi). La produzione  di maiolica arianese è costituita da boccali, vasi, fiasche a segreto, bottiglie zoomorfe e antropomorfe.

Area Riservata

Viaggiare nel mondo

Eventi

Nessuna evento nel calendario
Dicembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Ultimi Eventi

Prenota on-line

Notizie flash

Investire per competere La sfida Air France-Klm

Leggi tutto...

Ryanair, O'Leary: "Ora voglio il lungo raggio"

Leggi tutto...

DiventaFan

JSN Solid template designed by JoomlaShine.com