21/06/2013 10:33

O'Leary non si accontenta mai. Il patron di Ryanair (nella foto) dopo aver archiviato un 2012 con risultati in crescita e aver guadagnato la testa del podio delle statistiche Iata per il traffico internazionale, estrae l'ennesimo asso dalla manica: ora vuole il lungo raggio.

 
La low cost avrebbe intenzione di avviare voli transatlantici, e con questo obiettivo punta ad acquistare aeromobili a doppio corridoio e, soprattutto, a ottenere i diritti ad operare su città degli Stati Uniti e dell'Europa tra cui effettuare i collegamenti.

"Dare il via ai servizi transatlantici sarà un'occasione unica - ha affermato il ceo di Ryanair, Michael O'Leary -. Le tariffe transatlantiche dovrebbe partire dai 10 dollari o 10 euro". 
Strategicamente, la nuova attività prevederebbe una gestione separata da quella del tradizionale e ben collaudato low cost intraeuropeo. Questa l'intenzione espressa da O'Leary nell'ambito del Salone aeronautico di Le Bourget e secondo quanto riportato da Airwise. Mentre per quanto riguarda la flotta, servirebbero "30-50 aeromobili - ha precisato il ceo di Ryanair nel corso del Salone aeronautico di Le Bourget -, per conseguire economie di scala".
Sull'asse Europa-Usa, la low cost punterebbe a 15-20 città europee e altrettante oltreoceano.

Area Riservata

Viaggiare nel mondo

Eventi

Nessuna evento nel calendario
Agosto 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Ultimi Eventi

Prenota on-line

Notizie flash

Investire per competere La sfida Air France-Klm

Leggi tutto...

Ryanair, O'Leary: "Ora voglio il lungo raggio"

Leggi tutto...

DiventaFan

JSN Solid template designed by JoomlaShine.com